Transfer aeroporto
Hotel
  1. Fecha de llegada
  2. Fecha de salida
Hoteles con Encanto
Voli economici

L'Acqua Alta

L’acqua alta è un fenomeno che si presenta a Venezia quando il Mar Adriatico sale di 90 centimetri sul livello normale dell'acqua. Quando ciò accade, Venezia è inondata.

Storia

Acqua Alta
Acqua Alta in Piazza San Marco

Il fenomeno dell’acqua alta esiste da sempre. I primi documenti, che ne testimoniano la presenza, sono del VI secolo. Dalla fine del XIX secolo, i dati si iniziarono a raccogliere, per poi poter essere studiati.

Valutando i dati emersi dalla documentazione disponibile, possiamo constatare che la marea sale quasi 100 volte all’anno, una cifra che cresce ogni giorno di più. Il fenomeno dell'acqua alta è frequente soprattutto in inverno e in primavera, quando l'aumento del livello del mare si associa all'azione dei venti di scirocco.

Le maggiori inondazioni che si ricordano ebbero luogo nel 1966, quando il livello dell’acqua salì di 1,94 metri. Nel dicembre 2008 si raggiunsero 1,56 metri, una cifra abbastanza allarmante.

Che si fa quando c’è l’acqua alta?

Quando il livello del mare aumenta, le sirene danno l’allerta e le autorità locali installano delle passerelle, nelle principali zone di traffico pedonale, per consentire la corretta percorribilità della città agli abitanti e ai turisti. Nei giorni d’acqua alta, i veneziani non dimenticano di portare con sé i loro stivali di gomma.

Piazza San Marco, e le sue stradine limitrove, sono le prime zone che si allagano con l'acqua alta, essendo la parte più bassa di Venezia.



Cercando una soluzione

Per molti turisti è divertente vedere l’acqua alta ma, in realtà, si tratta di un problema serio per la città e per i suoi abitanti. Ogni inondazione corrisponde ad una spesa onerosa per lo stato italiano!

Dal 2003, l’amministrazione comunale di Venezia e la Regione Veneto stanno installando un sistema di dighe mobili, un progetto chiamato “Mose” (Modulo Sperimentale Elettromeccanico).

Quando il sistema verrà installato, con tre bocche d’uscita al mare, Venezia potrà controllare opportunamente il livello dell’acqua nella laguna.

  • D'altra parte, la finalizzazione della costruzione del sistema di dighe si fa ogni giorno più difficile, soprattutto a seguito degli scandali di corruzione che videro coinvolto il progetto. Da anni, le associazioni ambientaliste si oppongono alla sua costruzione, per il disastroso impatto ambientale, che danneggerebbe l'habitat della laguna.